Nel 1958 Franco Lo Iacono fonda la ditta artigiana AR.FE. specializzata nella lavorazione del ferro battuto sculture ed arredamenti.

Negli anni '70 un fortunato incontro con il professore Biagio Gregorietti ( ultimo grande mosaicista del '900) entusiasma il fondatore e gli fa amare il vetro, materiale che permette di raggiungere risultati eccellenti sia estetici che tecnici, fra i primi a livello europeo .
 

Partecipando a numerose fiere e mostre internazionali si farà conoscere in europa ed in giappone dove negli anni '80 si impone con le moltecipli applicazioni dell’incisione sia in alto che in basso rilievo su cristallo e vetro.
 

Miscelando le attrezzature per i metalli e per il vetro, negli anni '90 Giovanni Riccardo e Roberto Lo Iacono, in collaborazione con il fondatore  esaltano i risultati impreziosendo le realizzazioni e l’incisione, non disdegnando sculture all’avanguardia con particolare utilizzo dei metalli nobili ( rame, ottone, argento etc..)
 

Nel 2006 i tre fratelli sostituiscono il padre e  formano la AR.FE.VE. I Lo Iacono di Giovanni  Lo Iacono , che si inserisce a pieno titolo nel mercato, orgoglio del padre che va in pensione .

Esempio di artigianato che continua la sua attività in sinergia con il fondatore, che rimane direttore artistico e consulente tecnico.